Incontro con Enzo Soresi

Oggi l’aula polifunzionale dell’Einstein ha ospitato, nell’ambito del ciclo d’incontri “Ágalma”, il dott. Enzo Soresi: anatomo-patologo, pneumologo, oncologo, primario emerito dell’Ospedale Niguarda fino al 1998 e dal 2000 libero professionista e studioso di neurobiologia.

L’incontro è stato introdotto con la presentazione del video “Il fumo nuoce gravemente alla salute” in fase di completamento per la prossima partecipazione al concorso indetto dalla Regione Lombardia. Un buon conforto quello del dott. Soresi che lo definisce come un potente “messaggio subliminale” e, per questo motivo, a suo parere molto efficace.

Un incontro intitolato “Il rapporto mente-corpo alla luce delle neuroscienze” che ha arricchito tutti noi dell’Einstein raccontandoci numerosi casi di studio affrontati nel sua lunga esperienza professionale.

Una stimolante lezione sulla P.N.E.I. (ovverosia la Psiconeuroendocrino Immunologia) che studia le reciproche interazioni tra sistema nervoso, sistema endocrino e sistema immunitario.

foto soresi

Ha poi fornito altri importanti altri spunti sugli effetti placebo e nocebo, sul microbioma intestinale, sul ruolo delle citochine (polipeptidi multifunzionali che rappresentano le “parole molecolari” del sistema immunitario e che hanno il delicato e importantissimo compito di innescare o frenare le risposte immunitarie)

Ha poi ricalcato l’importanza di un corretto stile di vita (non fumare, fare sport, mangiare bene) e dell’importanza della creatività nella vista dell’uomo. Per Soresi la creatività artistica non si differenzia di molto da quella scientifica. Nel suo libro cita vari scrittori che spiegano le analogie tra scienza e arte ma quella forse più sintetica e chiara è quella di Roland Omnes, fisico teorico di fama internazionale, che sostiene che la scienza è un'attività simile a quella artistica. Secondo il fisico il compito della scienza è quello di eliminare gli individui dalle false credenze e costruire il futuro più che indagare sul passato. La scienza è sempre creativa, afferma, e gli uomini che cercano di capirne le leggi sono obbligati ad essere creativi.

Il dottore sostiene infatti che la neurobiologia, con l'integrazione delle tecniche di imaging capaci di esplorare la potenza creativa del cervello sia nell’ambito delle scienze che in quello dell’attività artistica, dimostrerà in entrambi i casi come l’atto creativo sviluppi nuove mappe cognitive a livello cerebrali.

Tutto questo per dire che “fare qualcosa di artistico a qualunque età è di per se una buona medicina”.

Soresi conclude il suo incontro con la frase di apertura del suo primo libro “Il Cervello anarchico”: “In tutti gli uomini è la mente che dirige il corpo verso la salute o verso la malattia, come verso tutto il resto.

Antifonte (filosofo greco del V secolo ac)

Grazie dott. Soresi per la sua visita all’Einstein.

Visitatori online

Abbiamo 79 visitatori e nessun utente online

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sei qui: Home Notizie Ultime Incontro con Enzo Soresi

ITIS "Albert Einstein"C.F.87008650159

 Realizzato con CMS Joomla Logo Release 2.5.28

Installazione, configurazione e amministrazione: E. Pellecchia


Contatto Home Via Adda, 6 - 20871 Vimercate (MB) Contatto Tel 039668046 Contatto Fax 039669544 Contatto EMail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Contatto EMail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido!

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità e offrirti servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Per maggiori informazioni clicca sul pulsante "Informativa".